Pirri Saint Germain vs F.C. Calici Rampanti

Riepilogo

Secondo quarto di finale di giornata tra Calici Rampanti e Pirrì Saint Germain, partita maschia con tanti contrasti e duelli in mezzo al campo. Nel primo tempo regna l’equilibrio, poche occasioni da gol nitide e nessuna delle due squadre che riesce a sfondare il muro avversario.

Per i parigini fake ci  prova soprattutto Dessy con due calci piazzati, uno troppo debole per impensierire Bucchinu e uno altissimo sulla traversa. Anche Nipitella e Vacca provano a costruire delle occasioni importanti ma non riescono a rendersi troppo pericolosi, rispettivamente con un tiro dal limite che sorvola la traversa e con una percussione di forza che però si conclude con un passaggio all’estremo difensore avversario.

I gialloblu si affidano all’estro e alla velocità di Mereu che si muove tra le linee e, con la sua grande tecnica, costruisce qualcosa di importante ad ogni pallone toccato. Nei primi minuti si inserisce sulla destra e rientrando verso l’interno cerca di servire un compagno, dopo il rimpallo la palla gli torna nei piedi ma lui calcia in bocca ad Argiolas. Alla metà della frazione supera di slancio un avversario e manda in porta Secci che, però, non punta la rete con convinzione e si fa recuperare dalla difesa. Sugli sviluppi di una punizione laterale, ancora Mereu raccoglie una respinta troppo corta della retroguardia pirrese ma calcia alto sulla traversa.

In chiusura di tempo bella palla tagliata dalla destra di Dessy che però, nessuno degli attaccanti pirrini riesce a deviare in porta. Dall’altra parte, sempre Mereu si libera sulla sinistra e mette in mezzo verso il secondo palo dove si inserisce Porcu che non riesce a dare forza al tiro.

Nel secondo tempo la matricola della Coppa Rettore PSG deve soccombere alla maggiore esperienza dei Calici Rampanti che dimostrano una grande solidità difensiva e annullano completamente gli avanti azzurri.

Il baluardo della difesa Madeddu, dimostra di avere anche un gran piede effettuando una sventagliata precisa per l’inserimento sulla sinistra di Cannas che serve un cioccolatino per Lai, il quale vanifica tutto calciando incredibilmente alto a un metro dalla porta. Altra occasione sprecata quattro minuti dopo da Mereu, servito da una bella verticalizzazione, incrocia con il destro ma sfiora soltanto il palo. Il funambolo gialloblu si fa perdonare qualche minuto dopo realizzando il gol del vantaggio: spizzata di testa del capitano Tamponi, Mereu con un controllo a seguire perfetto, lascia sul posto l’ultimo difensore e si invola verso l’area di rigore avversaria, poi con un mancino secco non lascia scampo ad Argiolas.

Passati in vantaggio i Calici continuano il forcing alla ricerca del raddoppio, costruendo diverse occasioni. Mereu penetra tra le maglie avversarie come un coltello nel burro, imbucata di Cannas per la sua corsa e pallonetto a scavalcare l’uscita di Argiolas che si spegne di un soffio sopra la traversa. Sul rinvio dal fondo del portiere pirrigino il colpo di testa del centrocampo gialloblu diventa direttamente un assist per Secci, freddo a scavalcare l’estremo con un lob morbido per il 2-0.

La reazione degli azzurri porta a una punizione dal limite dell’area, della cui battuta si incarica con personalità Andria; peccato che proprio in quel momento si impossessi di lui lo spirito di Cesar Prates: l’esito del calcio piazzato potete immaginarlo.

Nel finale i Calici cavalcano le praterie lasciate dai pirrini sbilanciati in avanti, ma non riescono ad arrotondare il risultato, soprattutto con Secci che, a tu per tu con Argiolas, avrebbe l’occasione per la doppietta personale ma si fa ipnotizzare e respingere il tiro.

 

Il match termina col risultato di 2-0 e con la festa dei rampanti, che con un bel gioco e un Mereu in stato di grazia, hanno buone chance di arrivare in fondo alla competizione.

Video

Dettagli

Data Ora League Stagione
14 Maggio 2019 17:30 Calcio 2019