Sporting Oja vs F.C. Broddeaux

Riepilogo

Game, set, match. Con il tennistico 6-0 i Girondins de Broddeaux spazzano via gli Sporting Oja nel Monday night.

Alcuni giocatori Girondini arrivano all’ultimo momento con addosso un completino diverso, si pensa che possano aver sbagliato campo, ma alla fine si scopre che erano reduci da un altro torneo, ma non accuseranno assolutamente la fatica. Prima della cronaca vogliamo salutare il ritorno sulla scena del cavalletto per le riprese che si è ripreso da un brutto infortunio che lo ha tenuto fuori dal terreno di gioco.

I bianchi partono bene con le solite combinazioni di prima a cercare la punta Mascia o le palle in profondità per Fancello e Fa. Proprio da una sgroppata sulla destra di Fancello arriva la prima opportunità: cross dal fondo per Mascia che calcia male dall’interno dell’area, la palla arriva a Fa, in posizione sospetta, che rimette in mezzo per Daga che di testa scheggia il palo. Al ventesimo la chance è ancora più nitida con Mascia e Fancello che sfruttano la superiorità numerica su una ripartenza, il primo appoggia per l’accorrente numero 10 che coglie la traversa a portiere battuto. Tre minuti più tardi la pressione feroce dei broddeaux porta al gol: palla recuperata sulla trequarti da Fa che punta la difesa, supera un uomo entrando in area e appoggia in rete eludendo l’uscita di Quarto. Intorno al trentesimo episodio curioso: stoppata stile basket di Sanna M. che durante una rimessa laterale per gli Sporting interviene con le mani non appena viene eseguita la rimessa in stile Lebron James. Prima dell’intervallo c’è tempo per un grave errore di Fa che calcia fuori da due metri completamente smarcato cestinando il gran cross di Fancello.

Lo stesso Piero Fa trova il modo di farsi perdonare quando al quarto della ripresa supera il portiere Quarto (gioco di parole voluto) dopo aver recuperato palla in pressione ai danni di Catte.

Al 50esimo va ad un passo dal gol anche Mascia che meriterebbe la rete, lascia scorrere il pallone al limite dell’area con una finta e poi prova il destro a giro, palla che sfiora l’incrocio. Qualche minuto più tardi giallo sacrosanto per Daga che con un calcione quasi ribalta Gallo, intervento brutto ma alla ricerca del pallone, la cosa curiosa è che si fa male lo stesso Daga, mentre Gallo gli fa notare che dovrebbe essere il contrario. Il portiere dei girondini, talmente inoperoso, si mette a scambiare dei passaggi con la sua panchina, a fine partita si conteranno zero parate per Palmas. Negli ultimi dieci minuti gli Sporting crollano psicologicamente nonostante la girandola di cambi subendo 4 reti che potrebbero costare caro nella corsa alla Serie B per via della differenza reti. Inizia il suo show Fancello che sfrutta una spizzata di Mascia per scattare in profondità e freddare Quarto con un diagonale di destro. Pochi minuti più tardi grande tiro al volo di Mascia su cross di Daga, ma anche stavolta è poco fortunato: traversa. Il 4-0 arriva grazie a Fancello bravo ad anticipare una difesa Sporting fermissima sugli sviluppi di un corner. Passa solo un minuto e arriva il quinto gol con una proiezione offensiva di Deserra che stoppa in area e segna con un gran tiro di controbalzo dopo l’ennesimo cross dal fondo di Fancello. Negli evidenziatori verdi entra Lai acclamatissimo al primo pallone toccato. Nel finale c’è tempo per la tripletta di Fancello: solito schema con palla profonda e difesa rivedibile, il numero 10 si presenta contro l’estremo difensore e da posizione anche leggermente defilata incrocia splendidamente infilando la palla sotto al sette.

Tutto troppo facile per i Broddeaux che si qualificano alla Serie A e si candidano tra le potenziali favorite. Per le matricole decisivo l’ultimo incontro per capire se sarà Serie b o serie C.

Pierandrea Usai

Video

Dettagli

Data Ora League Stagione
9 Aprile 2018 21:00 8° Giornata 2018

Risultati