Porcogallo FC vs Bora Bora Juniors

Riepilogo

Grande spettacolo nella terza giornata del gruppo F tra Porcogallo e Bora Bora. La sfida tra le due quarte dei gironi iniziali si dimostra equilibrata e di grande livello. Non poteva che venire fuori un pareggio (2-2) in cui si è visto di tutto tra espulsioni, acquazzoni e rigori sbagliati.

Partita che inizia inspiegabilmente con una ventina di minuti di ritardo e vede una fase di studio inziale con i porcoghesi che si fanno leggermente preferire. Un’occasione per parte senza troppe pretese: Pannella per gli all blacks e il solito Defraia per gli amaranto. Più pericoloso Corona in due occasioni: prima con una punizione dal limite che sfiora il palo e quando approfitta di un retropassaggio errato per presentarsi contro Sangiovanni che riesce ad ipnotizzarlo con un balletto e a sottrargli la sfera dai piedi. Al 20’ arriva il vantaggio a sorpresa dei Bora Bora: è Cossu a scattare sulla linea del fuorigioco e a superare Marras con freddezza. Dopo cinque minuti rispondono i porcoghesi che trovano il pareggio; sugli sviluppi di un calcio piazzato tira benissimo Piras, quando la palla si sta per insaccare sbuca lo zampone di Collu che corregge in rete rischiando di rovinare tutto in quanto si trovava in posizione sospetta, l’arbitro comunque convalida. Ma non è finita, uno due tremendo dei neri che si portano addirittura in vantaggio nel giro di due minuti: Corona dal cuore dell’area piccola finalizza un grande lavoro sulla fascia di Piras. Bora Bora tramortiti e sfortunati quando Valleri trova sulla sua strada un grandissimo intervento di Marras che salva il risultato.

Il direttore di gara, palesemente Raz Degan, si dimostra molto insensibile e intollerante riguardo alle lamentele: appena gridi “Eh, signore” ti ha già ammonito.

La ripresa si apre con un’altra buona parata di Marras su un mancino velenoso di Carboni E.  Risponde Porcogallo con un’azione splendida, iniziata da una veronica a centrocampo di Cerina che trova un 1-2 di prima con un compagno e poi vede in profondità Campullu, il suo tiro però termina alto. Al minuto 14 arriva il 2-2: azione fotocopia della prima rete, Carboni lancia in profondità su Cossu che trafigge nuovamente Marras senza perdere la lucidità. Passano solo due minuti e abbiamo una potenziale svolta nel match: slalom speciale in stile Tomba di Arca che arriva al limite dell’area, Meloni lo stende senza troppi complimenti e viene cacciato. Per l’arbitro si è trattato di un mix di brutto fallo e fallo da ultimo uomo. Intanto la superiorità numerica per il Porcogallo non si sente, anzi rischia più di prima: Cossu gira di testa, ma è debole; Valleri invece per la legge del contrappasso calcia fortissimo da 5 metri a porta spalancata, errore da matita rossa. Serve un altro grande intervento di Marras per sventare un tiro al volo di Taibi. Su un tiro cross dal fondo di Defraia invece è solo fortuna, la palla deviata sfiora letteralmente il palo. Inizia il diluvio universale e siamo costretti a cambiare postazione prima di naufragare. Nel finale Collu viene espulso per doppia ammonizione, il fallo non sembrava da giallo ma l’arbitro si fa influenzare dalle proteste. Dopo l’espulsione l’arbitro sostiene di essere stato aggredito fisicamente ma in verità è stato appena toccato. A 5 dalla fine il mix dell’arbitro è probabilmente diverso: tuffo clamoroso di Defraia in area, l’arbitro ci casca e assegna il rigore tra l’incredulità generale negli spalti; lo stesso numero 23 si incarica della battuta ma clamorosamente allarga troppo il destro, si potrebbe dire che è stata opera del karma. Dopo la fine della partita c’è tempo anche per un replay rivisitato di un’azione del finale in cui l’allenatore del Porcogallo simula l’azione saltando addosso ad un suo giocatore facendo intendere che il portiere dei Bora avesse commesso fallo in uscita. Tutto molto bello. Per questa partita super emozionante è tutto. Prima dei verdetti del gruppo F si dovrà attendere il recupero tra Porcogallo e Corona de Aragon.

Pierandrea Usai

Dettagli

Data Ora League Stagione
8 Maggio 2018 14:30 3° Giornata - Triangolari 2018